Nel caso arrivi a casa un verbale relativo ad un autovelox,  l’articolo 126-bis del codice della strada stabilisce l’obbligo di comunicare i dati del conducente: l’obbligato in solido a cui il verbale è notificato è tenuto a comunicare al comando che ha accertato la violazione, entro 60 giorni,  i dati personali e della patente del conducente responsabile della violazione, anche nel caso in cui il conducente sia lo stesso proprietario del mezzo.

Molti non leggono bene quanto contenuto nel verbale e, non comunicando chi era alla guida, devono pagare un secondo verbale!

Infatti il Codice della Strada stabilisce che il proprietario del veicolo, ovvero altro obbligato in solido ai sensi dell’articolo 196 CDS, sia esso persona fisica o giuridica, che omette senza giustificato e documentato motivo di fornire i dati dell’effettivo conducente al momento della violazione, soggiace ad una ulteriore sanzione amministrativa che implica il pagamento di una somma da € 284,00 a € 1133,00.

La comunicazione deve essere effettuata mediante l’apposito modulo allegato al verbale (disponibile anche cliccando QUI), e sottoscritta dal conducente allegando copia della patente e alternativamente:

– presentata agli uffici della Polizia Municipale Lunigiana direttamente nei giorni di apertura al pubblico, anche da altra persona (verrà rilasciata ricevuta della presentazione);

– spedita (preferibilmente per raccomandata a/r) a Polizia Municipale Lunigiana, Castello di Terrarossa, 54016 Licciana Nardi (MS);

– inviata a mezzo fax al nr. 0187 408528 (è consigliabile conservare la ricevuta del fax);

– inviata via email a polizia.municipale@lunigiana.ms.it (è consigliabile impostare la conferma di lettura)