Le migliori condizioni di guida si hanno con l’asfalto asciutto, temperature miti e visibilità perfetta… quando piove tutto cambia. In caso di pioggia è necessario modificare il proprio atteggiamento di guida in quanto l’asfalto bagnato influisce su:
1. Tenuta di strada del veicolo
2. Controllo delle manovre
3. Spazi di frenata
4. Visibilità

La strada diventa subito molto scivolosa, soprattuto nei primi minuti a causa dello smog e dei residui lasciati dalle auto, i quali si mescolano alla pioggia creando una patina viscida sull’asfalto.
Inoltre può verificarsi il cosiddetto fenomeno dell'”Aquaplaning” quando l’acqua piovana tra le ruote del veicolo ed il manto stradale è in quantità tale da non permettere il contatto tra queste due superfici generando l’impossibilità di controllare il veicolo o, se sono compromesse solo alcune delle ruote, problemi di nella sterzata in curva.

GLI ACCORGIMENTI DA ADOTTARE

1. Guidare con attenzione, mantenendo una velocità particolarmente moderata.
2. Evitare improvvise accellerazioni, decelerazioni e brusche sterzate.
3. Porre massima attenzione alle pozzanghere che possono essere profonde, con bordi spigolosi che possono danneggiare pneumatici e cerchi.
4. Nei tratti di strada particolarmente allagati ridurre molto la velocità per non perdere il controllo del veicolo.
5. Aumentare considerevolmente la distanza di sicurezza, dal 20 all’80% a seconda delle condizioni.
6. Evitare brusche frenate che, in assenza di ABS, bloccano le ruote aumentando lo spazio di arresto.

In ogni caso sarebbe opportuno affrontare un viaggio dopo aver controllato bene lo stato dei pneumatici e aver verificato le previsioni meteorologiche e comunque tenendosi aggiornati, durante la guida, dello stato del traffico e delle strade che si devono percorrere.